La nostra prima intervista da Sviaggiati

Sviaggiati prima intervista

La nostra prima intervista e non potete immaginare la gioia. Dobbiamo ringraziare tutti voi per questo piccolo traguardo. Il blog è nato da due mesi come hobby per raccontare dei nostri viaggi low cost, le nostre avventure ma soprattutto è rivolto a chi è celiaco. Sì… la celiachia non deve essere un limite anzi fuori c’è un Mondo da scoprire. Questa intervista ci da ancora più fiducia e una spinta di carica positiva per migliorare, giorno dopo giorno, con la speranza di poter essere d’aiuto con le nostre esperienze. Di nuovo un mega grazie grande quanto il Mondo.

Easy travel Hosting

Ringraziamo Easy Travel Hosting per averci contattato per la nostra prima intervista, sono stati davvero gentilissimi e stanno portando avanti un progetto importante, tutto green. Sono una società di Hosting 100% ecologica creata da due nomadi digitali. L’obiettivo di Easy Travel Hosting è di rendere il web più pulito e diffondere la consapevolezza di quanto esso sia esponenzialmente sempre più inquinante. Come noi, credono nell’ecologia, per un Mondo più pulito. La prima domanda è stata:

Il vostro blog si chiama SVIAGGIATI, e nasce un pò dalle avventure – disavventure personali mi pare di capire. Potete raccontarci il motivo di questo nome?

Sviaggiati perchè forse lo siamo un po’ tutti? Questo nome nasce dall’insieme delle nostre sfortune che si sono trasformate in fortune. Ci siamo conosciuti nel 2011 per una caviglia slogata di Gennaro e ci siamo sposati. Virginia è celiaca e viaggiare gli ha aperto un Mondo. Gennaro ha l’ipertensione ma proprio nel viaggiare ha trovato la sua cura. Cioè un vagabondo che viaggia con poco e una celiaca in viaggio è una coppia insolita no? 

Il nostro primo volo insieme è stato nel 2012 per Lisbona e non ci siamo mai più fermati. Ogni anno ci regaliamo dei viaggi e li organizziamo senza mete fisse ma semplicemente in base alle offerte, voliamo low cost. L’idea del blog è nata dall’esigenza di trasmettere a chi ci segue che viaggiare low cost si può e soprattutto non fare della celiachia un freno. C’è un mondo da scoprire sul gluten free e poi viaggiare, non solo oltre i confini, ma anche per riscoprire la nostra meravigliosa penisola, è un modo per sentirsi liberi. Siamo convinti che oltre scoprire luoghi, tradizioni, culture diverse, viaggiare è aprire la mente al nuovo, è migliorarsi, è conoscere lati di se stessi che altrimenti non verrebbero mai scoperti. 

Siamo così, sviaggiati, non nascondiamo i nostri problemi, la nostra insicurezza, in nostro sentirsi impacciati semplicemente perché siamo un po’ tutti sviaggiati.

La nostra prima intervista completa la trovate al seguente link e scoprirete qualcosa in più su di Noi.

Grazie, grazie, grazie.

Condividi:

Commenti