Lago di Tovel emozione unica

lago di tovel

Un weekend di fuga alla ricerca del fresco in queste calde giornate, in Val di Non, precisamente a Sanzeno. Il Trentino è una regione che mi ha sempre affascinato e poi avevamo voglia di fare trekking. Prima il percorso per arrivare all’Eremo di San Romedio (prossimamente scriverò) poi passeggiata al lago di Coredo. Per dormire Airbnb è sempre una garanzia e la domenica mattina il fuori programma al lago di Tovel.

Come arrivare

Facilmente raggiungibile da Trento in circa un’ora qui il percorso da seguire: da Trento a Lago di Tovel. Il parcheggio è a pagamento 10 euro tutta la giornata e gratuito con la trentino card. Nel periodo invernale la strada può essere chiusa per neve o ghiaccio, quindi percorribile solo a piedi, in estate per l’eccessiva affluenza ci sono le navette. Per più info dettagliate vi consiglio questo link di ilovevaldinon.it sempre aggiornato e per avere una panoramica su tutta la Val di Non e Trentino Alto Adige.

Il lago

Noi per la domenica avevamo altri progetti che però sono saltati e quindi, visto che già era nella lista dei desideri, ci siamo andati. A settembre ci ritorneremo comunque anche solo per un pic-nic o una passeggiata.

Il lago di Tovel, conosciuto anche come il lago degli orsi, visto la loro presenza in vallata, ha la sfacciataggine di colpirti subito alle emozioni, appena si arriva ti paralizza, il suo mix di colori dal verde degli alberi, al bianco delle vette, il tutto si riflette nel blu cristallino dell’acqua. Io personalmente sarei rimasto li per ore seduto sulla panchina ad ammirare lo spettacolo della natura e i suoi rumori silenziosi. Questo lago alpino che un tempo si tingeva di rosso per via di un’alga particolare ora ti cattura con i suoi colori che cambiano in base alle stagioni, una semplice parola, SPETTACOLO. Si il lago di Tovel è uno spettacolo a cielo aperto, la forza della natura che si esprime al meglio e fa capire che tu essere umano sei solo una piccola parte di questo Mondo.

Il sentiero

Per chi ama passeggiare può percorrere il sentiero che lo circonda, facile per tutti e percorribile in un’ora circa ma se poi sarete catturati dal fascino del lago, di sicuro passerete il tempo a scattare foto, alla ricerca degli scorci migliori. Lungo il percorso vi faranno compagnia, le ranocchie, pesci, papere e altro… poi noterete delle sculture su piante radicate di pino, abete fatte da artisti del Brenta Wood Art, semplicemente stupende. Lungo il cammino ci sono anche indicazioni per altri percorsi, noi siamo andati in direzione della cascata.

Considerazioni

Il lago di Tovel è un lago per tutti, per chi ama passeggiare,fotografare,rilassarsi. Un tempo se ricordate si usavano le cartoline per spedirle a parenti, amici e anche a se stessi per ricordare un viaggio. In questo modo con il tempo tramite una stampa ritornavano i ricordi del luogo visitato. Qui è diverso, quello che vedete con gli occhi arriva direttamente nel cuore e li rimane per sempre. Oltre al ricordo, il lago di Tovel è riuscito nella sua semplicità a far capire che la natura, oltre alle sue bellezze è sopra di tutto e noi dobbiamo amarla ma sopratutto rispettarla. “Noi ne siamo parte ma la natura è parte di noi tutti.”

Condividi:

Commenti